18/04/2019 – Il Comune ha il dovere di reprimere gli abusi edilizi portando a termine le ordinanze di demolizione. Questo, in sintesi, quanto affermato dal Tar Sicilia con la sentenza 1029/2019.   Demolizione abusi edilizi, il caso Il caso riguarda una serie di abusi commessi da un condomino. L’Area Tecnica della Riqualificazione Urbana e delle Infrastrutture del Comune che aveva inizialmente autorizzato il mantenimento delle opere aveva poi revocato l’autorizzazione ordinando il ripristino dello stato dei luoghi e specificando che, se il responsabile non avesse provveduto entro 90 giorni, la demolizione sarebbe stata portata a termine dal Comune.   Decorsi i termini, il condomino responsabile dell’abuso non aveva rimosso le opere irregolari e neanche il Comune aveva avviato le demolizioni. Il Comune era inoltre rimasto inerte di fronte alle richieste del condominio che sollecitava l’Amministrazione ad esercitare i propri poteri sanzionatori..
Continua a leggere su Edilportale.com