06/05/2021 – È durato poco l’inserimento del bonus mobili tra quelli che possono essere fruiti nelle modalità dello sconto in fattura e della cessione del credito.   L’emendamento al disegno di legge di conversione del Decreto Sostegni (DL 42/2021), che lo prevedeva, approvato alle Commissioni Bilancio e Finanze del Senato, è stato eliminato dal maxiemendamento interamente sostitutivo del ddl, presentato in Aula oggi pomeriggio e che sarà votato nelle prossime ore.   I promotori della modifica normativa avevano proposto di aggiungere all’articolo 121, comma 2 del Decreto Rilancio (DL 34/2020 convertito nella Legge 77/2020) il bonus per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici a quelli per …Continua a leggere su Edilportale.com

]]>