20/02/2020 – Nella scelta di un camino o di una stufa bisogna considerare l’utilizzo che se ne vuole fare (riscaldamento, arredamento, risparmio energetico) e il tipo di combustibile da utilizzare (legno, bioetanolo, pellet, ecc).   Inoltre bisogna predisporre un corretto sistema di evacuazione dei fumi e scegliere tutti i prodotti (canna fumaria, comignolo, attivatori di tiraggio ecc) con marcatura CE. Camini e stufe, guida alla scelta Sia nella scelta di un camino che di una stufa bisogna considerare la potenza dell’apparecchio, in modo tale da soddisfare il proprio fabbisogno energetico, e il tipo di alimentazione (legno, pellet, gas ecc).   Nell’ottica del risparmio (energetico e monetario) conviene scegliere apparecchi con un alto rendimento che permettono di consumare una minore quantità di materia prima.     Sia il camino sia la stufa hanno necessità di una canna fumaria e possono, se opportunamente predisposti,..
Continua a leggere su Edilportale.com