28/03/2019 – Le Province hanno nel cassetto 1712 progetti pronti a partire per i quali si attendono le risorse necessarie. I risultati del monitoraggio condotto dall’Unione delle province italiane (UPI) è stato illustrato a Ravenna durante la due giorni sulla ripresa degli investimenti.   Province, primi segnali di ripresa negli investimenti In base ai dati Cresme, illustrati durante la due giorni, si intravedono i primi segnali di ripresa degli investimenti delle Province e delle Città metropolitane, che dopo un crollo di oltre il 70% dal 2008 al 2018, mostrano un +5,1% nel raffronto tra il primo bimestre 2018/2019.   Le gare bandite da Province e Città metropolitane per la realizzazione di opere pubbliche sono passate da 912 del 2016 a 1850 nel 2018.   Le Province e le Città Metropolitane sono inoltre considerate Stazioni appaltanti qualificate. Il 24% delle gare gestite riguarda opere per importi tra i 15 e i 50 milioni…
Continua a leggere su Edilportale.com