09/07/2021 – L’aumento dei prezzi dei materiali sarà monitorato e compensato con l’utilizzo dei ribassi d’asta e degli accantonamenti, ma soprattutto con un Fondo da 100 milioni di euro, che sarà istituito presso il Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili (Mims).   Il meccanismo, studiato per salvare le imprese di costruzione, strozzate dal caro materiali, è previsto da un emendamento al disegno di legge per la conversione del Decreto Sostegni-bis, approvato ieri dalla Commissione Bilancio della Camera.   Caro materiali, il Mims rileverà le variazioni dei prezzi Nel primo semestre del 2021 si è verificato un aumento dei prezzi di alcuni materiali da costr…Continua a leggere su Edilportale.com

]]>