03/02/2021 – È partita il 1° febbraio l’attivazione progressiva del Sistema Integrato del Territorio (SIT), la nuova piattaforma digitale dell’Agenzia delle Entrate nella quale saranno conservati gli atti e gli elaborati catastali.   Si tratta – spiega l’Agenzia – di un’evoluzione dell’attuale sistema cartografico catastale, una sorta di nuovo catalogo nazionale degli immobili in grado di incrociare diverse informazioni georeferenziate rendendole interoperabili e sovrapponibili.   Nel SIT confluiranno progressivamente, nei prossimi mesi, le informazioni di tutto il Paese (ad eccezione delle Province Autonome di Trento e di Bolzano): un patrimonio informativo molto vasto, basti pensare che l’Agenzia gestisce informazioni riguardanti oltre 74 milioni di immobili urbani e 60 milioni di immobili rurali (terreni).   Dati catastali, immagini aeree, vani, rendita, classamento L’Agenzia spiega che l’obiettivo..
Continua a leggere su Edilportale.com