10/11/2020 – Il Decreto Ristori bis è in vigore. Ma i professionisti ordinistici sono fuori dalle nuove misure, pensate per indennizzare i titolari delle attività che hanno subìto restrizioni a causa dell’emergenza sanitaria causata dalla pandemia da Covid-19.   Ristori bis: contributi a fondo perduto e misure di sostegno Il contributo a fondo perduto, già riconosciuto ad imprese e lavoratori autonomi, potrà aumentare del 50% nelle zone arancioni e rosse. La misura potrebbe causare qualche difficoltà operativa nella gestione delle richieste, dato che il colore attribuito alle Regioni, sulla base del numero di contagi e delle pressioni sul sistema sanitario, può subire variazioni e aggiornamenti in base all’evolversi della situazione.   Per risolvere questa potenziale impasse, il Decreto Ristori bis, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, prevede l’istituzione di un Fondo per l’erogazione dei nuovi..
Continua a leggere su Edilportale.com