30/03/2021 – A partire da oggi 30 marzo e fino al 28 maggio gli operatori economici titolari di Partita Iva possono presentare le domande per ottenere il contributo a fondo perduto introdotto dal Decreto Sostegni per venire incontro alle difficoltà dei contribuenti causate dalla pandemia.   La platea dei beneficiari – ricordiamo – è costituita dai titolari di partita Iva – lavoratori autonomi, liberi professionisti, titolari di reddito agrario – attivata fino alla data del 23 marzo 2021, residenti o stabiliti in Italia e la cui attività non sia cessata alla stessa data.   I requisiti per richiedere il contributo a fondo perduto sono due: – i ricavi e i compensi relativi all’anno 2019 non devono superare i 10 milioni di euro; – la media mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2020 deve risultare inferiore almeno del 30% rispetto a quella dell’anno 2019. Il secondo requisito non è necessario per chi ha..
Continua a leggere su Edilportale.com