20/06/2019 – Tra i materiali utilizzati per la protezione dei tetti ci sono coppi, tegole e scandole che, pur essendo prodotti con una lunga tradizione alle spalle, si rinnovano costantemente per rispondere alle esigenze del mercato.   Tegole e coppi: dalla tradizione all’innovazione Tegole e coppi, utilizzati già dagli antichi romani, sono tra le più longeve coperture per tetti. Sono caratterizzati da una superficie cilindrica che viene tagliata parallelamente all'asse del cilindro.   Esistono diverse tipologie di tegole; ad esempio la tegola portoghese, dalla forma che accosta il semicilindro tipico dei coppi a una superficie piana che facilita l’aggancio alla tegola vicina. Le portoghesi sono ottime per i tetti spioventi, perché permettono l’eliminazione dell’acqua piovana.   Oltre alle tegole portoghesi, ci sono le tegole canadesi, le marsigliesi, in cemento e in PVC. Le tegole canadesi sono resistenti..
Continua a leggere su Edilportale.com