22/01/2018 – Chiarimenti sui criteri ambientali minimi per l’edilizia. Il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato una serie di Faq che spiegano come applicare il DM 11 ottobre 2017 che ha introdotto i CAM da seguire nell’affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, la ristrutturazione e la manutenzione degli edifici pubblici.   Il decreto, lo ricordiamo, rientra tra le norme attuative del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) ed è entrato in vigore il 7 novembre scorso.   Applicazione dei CAM Il Ministero dell’Ambiente ha spiegato che i CAM si applicano obbligatoriamente solo agli interventi espressamente previsti dal decreto. Per gli altri, ad esempio i restauri, i CAM non sono obbligatori, ma le Stazioni Appaltanti sono comunque invitate a tenerli in considerazione.   Stesso discorso per i materiali. I CAM si applicano ai casi previsti dalla norma.   CAM e capacità dei professionisti Il Ministero..
Continua a leggere su Edilportale.com