15/06/2020 – Le imprese che vantano crediti nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni potranno presto vedersi accreditare le somme che gli spettano.   Da oggi 15 giugno e fino al 7 luglio, gli Enti Locali, le Regioni e le Province autonome potranno richiedere a Cassa Depositi e Prestiti (CDP) l’anticipazione di liquidità straordinaria a valere su risorse statali che consentirà di accelerare il pagamento dei debiti commerciali e sanitari scaduti al 31 dicembre 2019.   Sul piatto ci sono 12 miliardi di euro con i quali gli enti territoriali pagheranno i loro debiti a imprese e altri creditori: – 8 miliardi saranno destinati al pagamento di debiti commerciali degli Enti locali, delle Regioni e delle Province Autonome; – 4 miliardi serviranno per i debiti degli enti del Servizio Sanitario Nazionale.    L’anticipazione di liquidità straordinaria è gestita da CDP a valere sui fondi stanziati dal Decreto Rilancio e consentirà..
Continua a leggere su Edilportale.com