08/06/2020 – In arrivo altri 30 milioni di euro per la progettazione delle opere prioritarie che gli enti useranno per la redazione dei progetti di fattibilità delle infrastrutture e degli insediamenti prioritari per lo sviluppo del Paese e la project review delle infrastrutture già finanziate.   Il Ministero delle Infrastrutture (Mit), infatti, ha pubblicato il DM 594/2019 che ripartisce le risorse reintegrate sull’annualità 2019, precedentemente ridotte dalla Legge di Bilancio 2019, e permette l’utilizzo dei residui del triennio 2018-2020 pari a circa 8,864 milioni di euro.   Fondo opere prioritarie: la ripartizione delle risorse Le risorse sono state ripartite e rimodulate proporzionalmente tra: – 15 Autorità Portuali per un totale di 8.537.000 euro; – 14 Città Metropolitane per 4.269.000 euro; – 14 Comuni capoluogo delle Città Metropolitane per 8.537.000 euro; – 37 Comuni capoluogo di Regione o di..
Continua a leggere su Edilportale.com