02/02/2021 – Sviluppare moduli fotovoltaici flessibili, integrabili in elementi architettonici e in prodotti industriali e sostenibili, grazie all’utilizzo esclusivo di elementi non tossici e abbondanti in natura.   È l’obiettivo del progetto europeo CUSTOM-ART (Disruptive kesterites-based thin film technologies CUSTOMised for challenging ARchiTectural and active urban furniture applications), finanziato dal programma Horizon 2020 con 7 milioni di euro, al quale partecipano ENEA e altri 15 partner tra aziende ed istituti di ricerca di 10 Paesi europei.   Nello specifico, CUSTOM-ART si propone di portare la tecnologia dei moduli in kesterite, che è un composto semiconduttore formato da rame, stagno, zinco, zolfo e selenio, ad un grado più elevato di maturità, con il raggiungimento del Technology Readiness Level (TRL) 7 rispetto all’attuale 4,5, attraverso efficienze di conversione molto competitive (20% a livello..
Continua a leggere su Edilportale.com