14/09/2020 – La vendita di un immobile, che successivamente sarà demolito per la costruzione di un nuovo fabbricato, non può essere qualificata e tassata come cessione di terreno edificatorio.    Ad affermarlo l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 331/2020.   Cessione di un fabbricato: ai fini fiscali non conta la 'futura demolizione' L’Agenzia, come già evidenziato nella Circolare 23/2020, ha chiarito che nella cessione di edificio, la pattuizione delle parti di demolire e ricostruire, anche con ampliamento di volumetria, non può essere riqualificata come cessione di terreno edificabile; l’oggetto della cessione a titolo oneroso resta un edificio e non un terreno con potenzialità edificatoria.    Tale interpretazione ha ripreso quanto esplicitato della Cassazione: “ai fini dell'imponibilità della plusvalenza, se oggetto del trasferimento a titolo oneroso è..
Continua a leggere su Edilportale.com