07/03/2018 – Come utilizzare il nuovo servizio telematico di cartografia catastale e a quali mosse ricorrere per sapersi orientare nel mare dei dati?   A questi interrogativi risponde il Consiglio Nazionale Periti Industriali (CNPI) con le Linee guida “Catasto Inspire e Q-Gis” che illustrano l’utilizzo dei principali software freeware cartografici.    Cartografia catastale telematica: il servizio Le linee guida puntano ad aiutare i professionisti ad utilizzare il nuovo servizio per la navigazione geografica della cartografia catastale messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate per permettere la visualizzazione dinamica delle mappe catastali su tutto il territorio nazionale e un aggiornamento costante e automatico.   Il servizio è nato nell’ambito del percorso di attuazione della direttiva europea “Inspire” (2007/2/CE), INfrastructure for SPatial InfoRmation in Europe, l’infrastruttura per l’informazione..
Continua a leggere su Edilportale.com