16/09/2019 – “Il mercato immobiliare italiano non riesce a stare al passo con il ritmo di crescita degli altri Paesi europei. Solo nell’area milanese il mercato immobiliare ha un andamento positivo e allineato alle migliori piazze del continente. Nel resto del Paese esiste un deep market dove il movimento del mercato è sui livelli degli anni di crisi, con piccoli spunti di crescita, e le quotazioni sono in calo costante”.   Lo ha detto venerdì scorso Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari, presentando l’European Outlook 2020 a Santa Margherita Ligure (GE).   “Emergono in modo evidente – ha proseguito – gli effetti del crollo delle nuove edificazioni e delle ristrutturazioni integrali, mentre vanno bene i micro-interventi, a scala di appartamento. Se a Milano le case nuove offerte in vendita sono circa il 15% del totale, a Roma meno del 5%. A Bologna, Napoli, Bari e tanti altri capoluoghi il prodotto nuovo è inesistente”.   “Mancano..
Continua a leggere su Edilportale.com