01/03/2021 – ‘Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili’. È questo il nuovo nome del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, approvato venerdì dal Consiglio dei Ministri su proposta del neo-Ministro Enrico Giovannini.   “Il cambio di nome corrisponde ad una visione di sviluppo che ci allinea alle attuali politiche europee e ai principi del Next Generation Eu – afferma Giovannini. L’obiettivo è promuovere una forte ripresa economica del Paese che sia sostenibile anche sul piano sociale e ambientale, come indicato dal Presidente Draghi, che ringrazio per aver sostenuto la proposta di modifica del nome del Ministero”.   “Investimenti rapidi e consistenti, come quelli che stiamo programmando, in particolare con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, devono produrre un rilevante effetto sul piano della competitività del sistema economico e di stimolo occupazionale nell’attuale..
Continua a leggere su Edilportale.com