05/07/2021 – La necessità di nominare i commissari per la realizzazione delle opere prioritarie rappresenta il fallimento delle leggi ordinarie. Ad affermarlo, senza mezzi termini, è stato Edoardo Bianchi, vicepresidente Ance per le opere pubbliche, in audizione alla Camera giovedì scorso.   Fatta questa premessa, per evitare che la semplificazione si traduca in un nulla di fatto, secondo i costruttori edili, è necessario chiarire i criteri in base ai quali i commissari opereranno e sceglieranno le imprese da invitare.   Opere prioritarie: 101 cantieri per 96 miliardi Edoardo Bianchi ha sottolineato che tra l’elenco delle opere già commissariate e quelle nuove da commissariare si arriva a un totale di 101 opere per circa 96 miliardi…Continua a leggere su Edilportale.com

]]>