26/03/2018 – Si chiamano people mover o sistemi ettometrici. Sono trenini a guida automatica, senza guidatore, pensati per coprire brevi distanze in ambito urbano o per collegare il centro delle città con aeroporti e stazioni ferroviarie.   Presenti in tantissime città, spesso sono criticati per gli alti costi di realizzazione e gestione, che li renderebbero sconvenienti rispetto ai sistemi di trasporto tradizionali. Parte dei costi dipende però dall’infrastruttura su cui si muovono: nella maggior parte dei casi rotaie elevate rispetto al piano stradale proprio per velocizzare i collegamenti.   Vediamo qualche esempio.   MiniMetro, Perugia È uno dei primi esempi di people mover italiano. Collega la periferia ovest con il centro storico ed è attivo dal 2008. Il tracciato si sviluppa parte su viadotto e parte in galleria. Alcune associazioni hanno denunciato i suoi alti costi di gestione e problemi di inquinamento acustico. ..
Continua a leggere su Edilportale.com