24/05/2021 – La pergola, senza coperture e che non comporta aumenti del volume o modifiche del territorio, può essere sempre realizzata, anche nelle zone tutelate. Lo ha affermato il Tar Sardegna che, con la sentenza 355/2021, ha spiegato quando un’opera è destinata a migliorare la fruibilità dell’immobile e la differenza tra pergole e tettoie.   Pergolato in area tutelata, il caso Il proprietario di un ex rudere, situato nella fascia dei 300 metri dalla linea di battigia, restaurato e trasformato in abitazione dopo sei conferenze di servizi, aveva intenzione di realizzare una pergola aderente al fabbricato restaurato. Per questo aveva presentato una Dichiarazione unica abilitativa (DUA). Si tratta di una dichiarazione, prevista d…Continua a leggere su Edilportale.com

]]>