25/03/2021 –Il Piano Casa della Sardegna è sotto la lente della Corte Costituzionale: il Governo ha impugnato la Legge Regionale 1/2021, la norma che ha prorogato al 31 dicembre 2023 il nuovo Piano Casa regionale (LR 8/2015) e ha introdotto la possibilità di ampliare anche la parte condonata degli immobili.   Piano Casa Sardegna, le nuove misure La LR 1/2021 consente la realizzazione di interventi edilizi in deroga non solo alla pianificazione urbanistica comunale, ma anche a quella paesaggistica, e l’ampliamento degli edifici su cui sono stati realizzati abusi edilizi.   Secondo la norma impugnata, i volumi oggetto di condono edilizio sono computati nella determinazione del volume urbanistico cui parametrare l’incremento volumetrico.   La legge regionale precede anche una tolleranza edilizia del 5% invece del 2% stabilito dal testo Unico dell’edilizia. Gli immobili realizzati con un permesso..
Continua a leggere su Edilportale.com