03/03/2021 – “Le priorità sul PNRR sono note e discendono all’Unione europea, ma non si insegua il ‘modello-non-modello’ Genova per fare presto; si garantiscano concorrenza e trasparenza”. “Il successo di un’opera pubblica dipende dall’accelerazione delle fasi approvative e non dalle procedure di appalto, ormai semplificate al massimo”.   È questo, in sintesi, il messaggio lanciato da Gabriele Scicolone, Presidente dell’OICE, l’Associazione delle società di ingegneria e architettura, in audizione al Senato sullo schema di PNRR. “Sulle priorità del Recovery Plan italiano, riteniamo opportuno puntare sulla rigenerazione urbana, superando i vincoli del decreto semplificazioni”.   Ricordiamo che il decreto Semplificazioni ha liberalizzato gli interventi di demolizione e ricostruzione finalizzati alla rigenerazione urbana ma ha introdotto nuovi vincoli nei centri storici.     PNRR..
Continua a leggere su Edilportale.com