27/06/2019 – Meno tasse e meno burocrazia per professionisti e imprese. Lo prevede il ddl Crescita approvato dal Senato, che semplifica alcune procedure per i soggetti alle prese con gli Indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA), concede due giorni in più per l’emissione della fattura elettronica, taglia l’Imu sui beni strumentali e la Tasi sul “magazzino” delle imprese di costruzione e apre alle piccole e medie imprese (PMI) il Fondo di garanzia per le imprese in difficoltà e i finanziamenti agevolati della “Nuova Sabatini”.   Semplificazione Indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA) A partire dal periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2020, i contribuenti interessati dall’applicazione degli ISA non dovranno dichiarare dati già contenuti negli altri quadri dei modelli di dichiarazione ai fini delle imposte sui redditi.   Modifica al regime dei forfetari Anche..
Continua a leggere su Edilportale.com