20/04/2021 – Anche i tecnici, muniti delle dovute competenze, potranno eseguire le prove e i controlli sui materiali da costruzione delle strutture esistenti. È l’effetto dell’ordinanza 2232/2021 del Tar Lazio, che ha sospeso il paragrafo 1.8 delle Linee guida per la classificazione e gestione del rischio, la valutazione della sicurezza e il monitoraggio dei ponti esistenti, contenute nel DM 578 del 17 dicembre 2020.   Prove sui materiali, le linee guida su ponti e viadotti esistenti Le linee guida sono state approvate lo scorso dicembre dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e hanno definito le modalità di realizzazione, attuazione, e gestione di un sistema di monitoraggio delle infrastrutture stradali di competenza di Anas o dei concessionari autostradali …Continua a leggere su Edilportale.com

]]>