11/03/2021 – Un ‘Progetto Paese’ che guarda al 2030, basato su sostenibilità, transizione verde e digitalizzazione, di cui il Recovery Plan costituisce una prima fase attuativa, con una governance in grado di spendere nei tempi previsti le risorse disponibili e disporre in tempi brevi di progetti di qualità.   È questo il piano del Governo Draghi per utilizzare al meglio i fondi del Next Generation EU, che incontra il favore dell’Associazione dei Costruttori (Ance), audita martedì scorso dalle Commissioni Bilancio e Politiche dell’Unione europea del Senato, nell’ambito dell’esame della Proposta di Piano Nazionale per la Ripresa e Resilienza (PNRR).   PNRR, Ance: governance e risorse Per quanto riguarda la governance, secondo Ance è necessario individuare un processo decisionale chiaro, trasparente e responsabile. No alla sovrapposizione delle competenze e alla frammentazione infinita dei centri..
Continua a leggere su Edilportale.com