03/05/2021 – La sicurezza di strade, ponti e viadotti passa attraverso un accurato censimento delle opere esistenti e monitoraggio delle condizioni in cui versano. Al momento siamo lontani dalla situazione ottimale. Lo ha spiegato Ansfisa, Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e delle Infrastrutture stradali e autostradali, nata con il decreto Genova dopo il crollo del Ponte Morandi.   L’Ansfisa giovedì scorso ha presentato la prima Relazione annuale alla presenza del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, fotografando lo stato di fatto e gli obiettivi futuri.   Sicurezza strade, ponti e viadotti, c’è carenza di organico La relazione spiega che l’agenzia deve promuovere la sicurezz…Continua a leggere su Edilportale.com

]]>