07/05/2021 – Liberalizzare il subappalto, senza tuttavia arrivare al 100%. È la proposta che l’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) ha lanciato durante l’audizione informale che si è svolta, nell’ambito della discussione sul disegno di legge europea, martedì in Commissione Politiche dell’Unione Europea del Senato.   Il ddl contiene alcune modifiche al Codice Appalti. Un argomento sempre attuale non solo per il braccio di ferro pluriennale tra l’Italia e l’Unione Europea, che ha sempre premuto per una normativa sui contratti pubblici più snella, ma soprattutto perché la semplificazione del Codice degli Appalti è considerata indispensabile per la realizzazione delle opere pubbliche previse dal Recovery Plan. &nbs…Continua a leggere su Edilportale.com

]]>