24/11/2020 – Superare la bassa integrazione tra i bonus edilizi, le incertezze della norma, i limiti di accesso agli incentivi fiscali e l’eccessiva produzione di documentazione. Oltre a prorogare la validità temporale della misura.   In particolare, redigendo un Testo Unico degli incentivi – ecobonus, sismabonus e bonus facciate -; sciogliendo il nodo della conformità urbanistica; introducendo un sistema di ravvedimento operoso per le attività preliminari alla progettazione, di certificazione e attestazione; regolamentando i rapporti tra general contractor e professionista tecnico; modificando l’obbligo di polizza assicurativa per RC professionale.   Sono questi, in sintesi, gli obiettivi del Documento elaborato dalla Rete Professioni Tecniche (RPT) che recupera e sintetizza la grande mole di segnalazioni pervenute ai Consigli nazionali degli Ordini e Collegi professionali aderenti, ne individua i profili critici e propone soluzioni..
Continua a leggere su Edilportale.com