23/06/2021 – Sgravare i Comuni da alcuni adempimenti per snellire le procedure di avvio delle attività edilizie riguardanti la riqualificazione energetica delle abitazioni. È l’obiettivo di una proposta di legge approvata ieri dal Consiglio provinciale di Trento con procedura d’urgenza e con un’ampia condivisione tra maggioranza e opposizione. Il testo, approvato attraverso un emendamento proposto dal vicepresidente della Provincia e assessore all’Urbanistica Mario Tonina, posticipa al 31 dicembre l’entrata in vigore dell’articolo 86 della legge urbanistica provinciale del 2008 che prevede misure per l’uso di tecniche di edilizia sostenibile e premi volumetrici per gli edifici con prestazioni energetiche superiori a quelli obbligatori previ…Continua a leggere su Edilportale.com

]]>